CONTRATTO ENERGIA E PETROLIO: POSIZIONI DISTANTI TRA LE PARTI.

FILCTEM-CGIL, FEMCA-CISL, UILTEC-UIL PROCLAMANO LO STATO DI AGITAZIONE. NUOVO INCONTRO IL 14 APRILE

“Stato di agitazione e blocco degli straordinari in tutto il settore energia e petrolio”: lo hanno deciso oggi i sindacati Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil dopo che la ripresa odierna della trattativa per il rinnovo del contratto Energia e Petrolio per il triennio 2016-2018 ha manifestato notevoli punti di distanza tra le parti.

Per i sindacati sono assolutamente insufficienti le risposte fornite da Confindustria-Energia in sede di trattativa: “La discussione di merito – dicono Emilio Miceli, Angelo Colombini, Paolo Pirani, rispettivamente segretari generali di Filctem, Femca, Uiltec – verrà affrontata in un nuovo incontro previsto per il 14 aprile; è nell’interesse di tutti i lavoratori raggiungere il rinnovo contrattuale in tempi ragionevoli”.

Roma, 4 aprile 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *