OSPEDALE REGIONALE TORRETTE: TAGLIATI I FONDI CONTRATTUALI PER OLTRE 2MILIONI DI EURO. LAVORATORI PROCLAMANO STATO DI AGITAZIONE E CHIEDONO INCONTRO A GOVERNATORE

27/0972016 – I lavoratori dell’ospedale di Torrette e del presidio Salesi sono stanchi dei continui furti dei propri fondi contrattuali: dal 2015 sono state liberate le risorse per le progressioni economiche orizzontali ( fasce) ed, anche in questa occasione, la Direzione non ha erogato i fondi previsti dalla legge.

Nonostante le richieste e la disponibilità a un confronto per modificare l’organizzazione del lavoro, dobbiamo stigmatizzare che per l’anno 2016, nulla è cambiato e si conferma lo splafonamento di 600.000 euro del fondo del disagio (straordinario) che già nel triennio 2013-2015 ha raggiunto un disavanzo di 2.300.000 di euro.

Con queste condizioni, la Direzione ha evitato il confronto sul piano occupazionale e sui numeri effettivi delle assunzioni che la RSU e le organizzazioni sindacali apprendono dalla stampa.

L’attuale politica regionale che, da una parte, taglia servizi, come il punto di Primo intervento di Chiaravalle e il punto nascita dell’Ospedale di Osimo senza l’apertura delle case della Salute, ha come effetto un aumento dell’ attività per il personale dell’Azienda ospedaliero- universitaria Ospedali Riuniti Ancona penalizzata ulteriormente sul piano contrattuale.

Per tali motivazioni, la RSU e i sindacati, a tutela dei cittadini e dei lavoratori, hanno chiesto un incontro urgente con il Presidente della Regione Marche e hanno proclamato lo stato di agitazione.

La Rsu aziendale e le organizzazioni sindacali territoriali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *