POSTE MARCHE, LA DENUNCIA DI SLC CGIL MARCHE: DISSERVIZI LEGATI AL NUOVO PROGETTO DI CONSEGNA RACCOMANDATE INESITATE

13/04/2017 – Disservizi alle Poste delle Marche: la denuncia giunge da Slc Cgil Marche. In questi giorni, sono arrivate proteste da parte di cittadini rispetto al nuovo servizio attivato dall’azienda e cioé la consegna delle raccomandate, assicurate e pacchi voluminosi che, da ieri, viene effettuata in tutti gli uffici ma solo dopo due giorni dal mancato recapito mentre fino ad oggi si poteva ritirare la raccomandata (o altro) il giorno dopo l’avviso della mancata consegna, però solo in alcuni uffici deputati a questo.

La denuncia di Slc Cgil riguarda il fatto che l’azienda non ha comunicato nulla rispetto a queste novità: nulla è stato detto alla clientela e ai lavoratori che, dall’oggi al domani, si sono trovati costretti a gestire notevoli criticità (nuove operatività informatiche, personale e spazi non idonei).

“Non siamo contrari a questo nuovo servizio – dichiara Gloria Baldoni, segreteria regionale Slc Cgil Marche – ma bisognava introdurlo con modalità che consentissero agli uffici postali e ai lavoratori di prepararsi in modo adeguato. Così anche per la clientela che rischia di avere un servizio peggiorato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *