CAF MARCHE: DAL 15 MAGGIO INTERRUZIONE SERVIZIO ASSISTENZA PER COMPILAZIONE ISEE

09/05/2017 – Dal 15 maggio, i Caf saranno costretti a sospendere il servizio Isee (indicatore situazione economica equivalente) a tempo indeterminato, in attesa di avere risposte concrete dall’Inps e dal Ministero del lavoro, sul rinnovo della convenzione scaduta lo scorso 31 dicembre 2016. Una decisione assunta all’unanimità dai responsabili Caf, riuniti in assemblea: da quelli sindacali a quelli imprenditoriali, dalle associazioni cattoliche a quelli professionali. La consulta dei Caf, dopo aver verificato l’indisponibilità dell’Inps a considerare in modo adeguato l’impegno e le responsabilità assunte dai Caf nell’assicurare a milioni di nuclei familiari meno abbienti il diritto all’accesso alle provvidenze sociali previste dal welfare State, non ha potuto che assumere l’unica decisione possibile.

Occorre sottolineare che i Caf, pur senza convenzione, hanno continuato a fornire assistenza ai cittadini nella messa a punto delle Dsu (dichiarazione sostitutiva unica), confidando nell’impegno, assunto a fine 2016 da parte del Ministero del Lavoro e dell’Inps, di trovare una soluzione tecnico-normativa che consentisse una stanziamento adeguato per l’attività così da mantenere il servizio gratuito per i cittadini.

Tuttavia, la proposta di convenzione elaborata dall’Inps non accoglie le esigenze dei Caf e anzi, la tariffazione del servizio prevede una riduzione del 30 per cento sul valore economico medio dell’anno precedente: dai 13,45 euro lordi a pratica si passa a 9,60.

Nelle Marche, nel 2015 le pratiche Isee svolte dai Caf di Cgil, Cisl e Uil sono state 64.165, nel 2016 74.565; nel 2017, alla data del 27 aprile, le pratiche Isee svolte di Cgil, Cisl e Uil sono state 37.987.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *