PULIART ANCONA (APPALTI PULIZIE CASERME CARABINIERI), NUOVO SCIOPERO DEI LAVORATORI PER IL 9 OTTOBRE. GIACCONI (FILCAMS CGIL): “SITUAZIONE INSOSTENIBILE”

05/10/2017 – Un nuovo sciopero alla Puliart, la ditta che gestisce gli appalti delle pulizie delle caserme dei carabinieri. I 20 lavoratori incroceranno le braccia il 9 ottobre per l’intera giornata: ancora una volta, la ditta non ha pagato gli stipendi, quelli di luglio e agosto; a questo problema, si aggiunge l’incertezza  per l’occupazione futura. Molti dipendenti infatti sono stati già costretti a dimettersi per giusta causa nella speranza di percepire al più presto un ammortizzatore sociale che possa tamponare la mancata erogazione delle retribuzioni.

Una situazione pesante: sono ormai due anni che i lavoratori si trovano nella condizione di dover sollecitare il pagamento degli stipendi. Altri dipendenti hanno dichiarato di non potersi recare sul posto di lavoro perché non hanno i mezzi e le risorse per raggiungerlo.

La Prefettura ha dichiarato di essersi rivolta all’Avvocatura di Stato per risolvere la situazione ma i tempi saranno lunghi e quindi per i lavoratori non ci sono ad oggi risposte precise.

“I dipendenti sono allo stremo – evidenzia Rita Giacconi, segretaria provinciale Filcams Cgil Ancona -. Tra l’altro, la regolamentazione del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali limita ulteriormente l’azione di lotta dei lavoratori perché, trattandosi di caserme, sono obbligati a rispettare tutte le restrizioni del caso. Ma la situazione è diventata intollerabile e il nuovo sciopero è indispensabile”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *