Cgil Cisl Uil Ancona: “Fermiamo la guerra e ogni forma di conflitto armato”

24/02/2022 – CGIL, CISL e UIL Ancona condannano con forza l’intervento russo in Ucraina che ne ha violato l’integrità territoriale e qualunque altra iniziativa che possa minare la pace e la stabilità in Europa.

CGIL, CISL e UIL Ancona ribadiscono la propria contrarietà ad ogni intervento militare e la necessità di trovare soluzioni politiche negoziate che portino alla pace, utilizzando forme di pressione che prevedano sanzioni per chi viola i diritti delle popolazioni civili.

Le istituzioni italiane svolgano appieno il ruolo a cui sono chiamate nel rispetto dell’articolo 11 della Costituzione che impone il ripudio della guerra come risoluzione dei conflitti.

CGIL, CISL e UIL Ancona aderiscono, in alleanza con altri soggetti e associazioni della società civile, all’iniziativa pubblica che si terrà sabato 26 febbraio in Piazza Cavour ad Ancona a partire dalle ore 17.00, per dire NO alla guerra e a ogni forma di conflitto armato e dire SI alla pace, alla cooperazione, alla libertà dei popoli e delle nazioni nel pieno rispetto delle norme di diritto internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *