Whirlpool: mobilitazioni proseguiranno fino all’apertura di un confronto

10/10/2022 – Il coordinamento unitario del 3 ottobre 2022, preso atto dell’alta adesione agli scioperi avuta nelle settimane
scorse in tutti i siti del gruppo immediatamente dopo la decisione di Whirlpool di non presentarsi al tavolo
convocato dal Ministero dello Sviluppo economico, ha deciso di continuare con le mobilitazioni fino a quando
Whirlpool non avrà accettato un confronto dove presentare i termini dell’annunciata vendita del gruppo
Emea.
E’ inaccettabile che la multinazionale rifiuti il confronto con le delegazioni sindacali e con il governo Italiano.
I lavoratori di Whirlpool non possono legare la conoscenza del proprio futuro occupazionale alle logiche
speculative della finanza.
La decisione di Whirlpool potrebbe indebolire l’intero comparto dell’elettrodomestico in Italia, per questo
chiediamo al futuro Governo di intervenire per dichiarare il settore degli elettrodomestici strategico e per
esercitare poteri straordinari nella vicenda Whirlpool.
Nel dare seguito alle mobilitazioni indette dal Coordinamento Nazionale, le RSU Fim Fiom e Uilm dei siti
Whirlpool di Fabriano congiuntamente con le Segreterie Territoriali hanno deciso di proclamare il giorno 13
ottobre 2 ore di sciopero e un’assemblea pubblica alle 10,00 davanti alla sede Whirlpool di Fabriano.
All’assemblea pubblica dei lavoratori della Whirlpool, la delegazione sindacale, invitano a partecipare i sindaci
e i parlamentari del territorio, le comunità locali e la Regione Marche.
Fim Fiom e Uilm Fabriano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *